UNA BESTIA SULLA LUNA
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Paese:
Italia
Anno:
2018
Categoria:
Prosa, STAGIONE TEATRALE
Data:
martedì 20 Novembre 2018 ore 21.00
Autore:
Richard Kalinoski
Regia:
Andrea Chiodi
Attori:
Elisabetta Pozzi, Fulvio Pepe, Alberto Mancioppi, Luigi Bignone
Trama:
La storia di Aram e Seta è una storia d’amore e di tradizione, narrata in forma di ricordo attraverso le parole del figlio adottivo.

martedì 20 Novembre 2018

UNA BESTIA SULLA LUNA

di
Richard Kalinoski
con
Elisabetta Pozzi, Fulvio Pepe, Alberto Mancioppi, Luigi Bignone
regia
Andrea Chiodi
produzione
Centro Teatrale Bresciano

Milwaukee, 1921. Aram Tomasian è fuggito dal genocidio del popolo Armeno.
Tutti i membri della sua famiglia sono stati brutalmente assassinati. Rinunciare alla vita sembrerebbe la cosa più logica, ma Aram vuole prendere moglie, avere una discendenza in America, vuole vivere.
Decide così di sposare per procura una giovane Armena, sopravvissuta come lui, Seta, nella speranza che, una volta insieme, tutto possa essere ricostruito. Spesso è però la vita stessa a non esaudire le preghiere degli uomini.
La storia di Aram e Seta è una storia d’amore e di tradizione, narrata in forma di ricordo attraverso le parole del figlio adottivo.
Oramai settantenne, Vincent racconta la sua personale vicenda e quella difficile dei genitori, sullo sfondo di una delle pagine più clamorose del Novecento, il genocidio Armeno.
Messo in scena in tutto il mondo, vincitore di cinque premi Molière in Francia, questo testo ci parla di esilio e rifugiati, il cui futuro, tutto da costruire, affonda le radici nel profondo dolore del passato.

Note di regia
Bresciano mi hanno proposto di lavorare a questo testo di Richard Kalinoski, mi è subito venuto un tuffo al cuore. Io di origini in parte turche, di tradizione ebraica, con una famiglia in qualche modo sempre in esilio, dovermi confrontare con un tema e una tradizione che mi sono vicine e che narrano i fatti tremendi … È stata una bella sfida.
Riaprire una ferita della storia, profonda, poterne riparlare e riscoprire che cosa è accaduto attraverso la vicenda di un uomo e una donna: una relazione che nasce dal dolore e che forse non sarebbe nemmeno dovuta nascere, ma che porta in sé tutto il desiderio di conservare una storia e una tradizione che si stava cercando di eliminare, quella Armena. Ecco allora che un amore costruito per procura, all’apparenza superficiale, può dar vita a una complessa vicenda familiare, il cui sfondo si costituisce però della tragedia del genocidio Armeno, troppo vicino per essere dimenticato. Quindi un dialogo tutto ambientato in una sola stanza d’appartamento, che vive nelle parole di un figlio adottivo, ormai anziano, e i cui ricordi costituiscono questa storia – spesso cruda, ironica, ma dolcissima. A partire dagli oggetti più cari, dalle fotografie, Vincent, il figlio di Aram e Seta, racconta una vicenda umana: è la storia di tre persone per le quali la salvezza ricopre il ruolo di opportunità alla vita.
Lo spettacolo è stato costruito su vari piani narrativi, passando dal presente al passato ricordato. Il lavoro con gli attori è stato in parte quello di trovare uno sfalsamento delle età reali perché divenissero età del ricordo, del ricordo che si fissa nella nostra mente come le fotografie sulle lastre di una macchina fotografica.
Andrea Chiodi

[vc_btn title=”Scheda” color=”danger” i_icon_fontawesome=”fa fa-file-pdf-o” css_animation=”fadeIn” add_icon=”true” link=”url:http%3A%2F%2Fwww.teatrocasalpusterlengo.it%2Fwp-content%2Fuploads%2F2018%2F10%2FUna-bestia-sulla-luna.pdf||target:%20_blank|”]

Aggiungi un commento