GIORNO DELLA MEMORIA IL CORAGGIO DI DIRE NO – LA STORIA DI GIORGIO PERLASCA (Spettacolo serale)
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...Loading...
Paese:
Italia
Anno:
2016
Categoria:
Prosa, STAGIONE TEATRALE
Data:
giovedì 26 gennaio 2017 ore 21:00
Durata:
1 hours 20 minutes
Autore:
Alessandro Albertin
Regia:
Michela Ottolini
Attori:
Alessandro Albertin
Trama:
Un racconto affascinante, travolgente e commovente della storia di Giorgio Perlasca. Un giusto tra le nazioni. Un uomo semplice e "normale" che mettendo a rischio la propria vita sceglie di aiutare l'ambasciata di Spagna per salvare più di 5.200 persone. Ebrei ma non solo. Affronta la morte tutti i giorni, si trova faccia a faccia con Adolf Eichmann, si spaccia per console spagnolo, solo ed unicamente perché così avrebbe potuto salvare molte vite.

giovedì 26 gennaio 2017

GIORNO DELLA MEMORIA IL CORAGGIO DI DIRE NO
LA STORIA DI GIORGIO PERLASCA
di Alessandro Albertin

CON
Alessandro Albertin
A CURA DI
Michela Ottolini
PRODUZIONE Overlord Teatro

Budapest, 1944. Giorgio Perlasca, un commerciante di carni italiano, è ricercato dalle SS. La sua colpa è quella di non aver aderito alla Repubblica di Salò. Per i tedeschi è un traditore e la deve pagare.
In una tasca della sua giacca c’è una lettera firmata dal generale spagnolo Francisco Franco che lo invita, in caso di bisogno, a presentarsi presso una qualunque ambasciata spagnola.
In pochi minuti diventa Jorge Perlasca e si mette al servizio dell’ambasciatore Sanz Briz per salvare dalla deportazione quanti più ebrei possibile.
Quando Sanz Briz, per questioni politiche, è costretto a lasciare Budapest, Perlasca assume indebitamente il ruolo di ambasciatore di Spagna. In soli 45 giorni, sfruttando straordinarie doti diplomatiche e un coraggio da eroe, evita la morte ad almeno 5.200 persone.
A guerra conclusa torna in Italia e conduce una vita normalissima, non sentendo mai la necessità di raccontare la sua storia, se non a pochi intimi. Vive nell’ombra fino al 1988, quando viene rintracciato da una coppia di ebrei ungheresi che gli devono la vita…

Scheda

Aggiungi un commento