M.A.D. Madri adottive disperate

Liberamente ispirato all’omonimo libro ‘M.A.D. Mamme Adottive Disperate – Storie complicate di adozioni difficili’ di Mariagrazia La Rosa – ideatrice del gruppo M.A.D. – lo spettacolo tratta il delicato e poco conosciuto tema dell’adozione.
Dopo anni di attesa e speranze disilluse, procedure complesse ed estenuanti, numerosi viaggi verso le destinazioni più remote, una semplice telefonata può cambiare la nostra vita per sempre.
La voce all’altro capo del telefono ci comunica che, sì, c’è un bambino che può diventare nostro figlio. Nostro. Per sempre.
L’entusiasmo della famiglia che attende fremente questa notizia è incontenibile, i progetti fatti per mesi possono finalmente iniziare a diventare realtà, tutto viene predisposto nel migliore dei modi per accogliere il piccolo tanto desiderato.
E tutto sarà meraviglioso, così come ogni genitore desidera sempre che sia.
Ma nelle adozioni difficili niente è perfetto; rappresentano delle realtà che silenziosamente si consumano all’interno dello stesso tessuto sociale a cui apparteniamo, spesso molto più vicine di quanto si possa immaginare.
Un’adozione difficile racchiude sofferenza, violenza, menzogna, ribellione; e poi speranza, rinascita, e di nuovo disperazione, fuga, separazione, paura, terrore.