DONNA NON RIEDUCABILE

Nell’ambito del progetto “FaRete: la promozione delle pari opportunità nel Basso Lodigiano” viene presentato lo spettacolo “Donna non rieducabile”

Donna non rieducabile è la formula con cui la polizia russa aveva definito Anna Politkovskaja, la giornalista di “Novaja Gazeta” assassinata a Mosca il 7 ottobre 2006, nell’ascensore del suo palazzo, mentre stava rincasando. Lo spettacolo è un memorandum immaginario ispirato al lavoro della giornalista, nota per il suo impegno sul fronte dei diritti umani, per i suoi reportage dalla Cecenia e per la sue critiche al Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin.