DIPARTITA FINALE

In un tempo indefinito, quattro resti di una futura e immaginaria società attendono la fine. Due clochard, comicamente alle prese con le questioni ultime, parlano con il sedicente immortale Supino e con la Morte. Il risultato è una parodia sulla condizione umana dei nostri tempi. Una storia che mette a nudo la speranza, facendola emergere dalle necessità che la medesima natura impone, con una leggerezza tipica delle cose essenziali. Franco Branciaroli, da autore, firma un testo ascrivibile alla stessa atmosfera dell’assurdo di Finale di Partita. A interpretarlo, oltre allo stesso Branciaroli, un cast esemplare di attori: Gianrico Tedeschi, Ugo Pagliai e Massimo Popolizio, presentati in locandina in ordine anagrafico.